San Valentino a Tokyo e non sapete cosa fare? Ecco 5 cose un po’ diverse da fare a San Valentino a Tokyo.

Scalare la Tokyo Tower

Sì, scalare! Per una volta lasciate perdere gli ascensori e salite i 600 gradini della Tokyo Tower fino all’osservatorio principale (150 m). Di solito la torre è aperta fino alle 16, ma ogni giorno di San Valentino si tiene l’apertura speciale notturna dalle 17 alle 22. Quest’anno chi deciderà di partecipare riceverà un certificato e, solo per le prime 333 persone, del tè e dei pocky al cioccolato. Scalare la Tokyo Tower piace perché è un’attività diversa e permette di unire vari aspetti tipici di San Valentino: chiacchierare, osservare la città illuminata e cenare in un locale carino, tutto in un’unica location! Solo per questo giorno, la Tokyo Tower viene illuminata con luci bianche e rosse, chiamate Valentine’s Diamond Veil.

Passeggiare sotto le luminarie

Molti angoli di Tokyo, tra cui la Tokyo Tower qui sopra, sono ancora illuminati a festa: molte luminarie infatti durano da novembre a fine febbraio. Le luminarie possono essere il fulcro della vostra uscita di coppia o solo una delle attività della serata. Tra le luci più in voga ci sono: Tokyo Illuminia nella zona di Nihombashi (Sakura dori), Shinjuku Terrace City Illuminations (lato Odakyu line o uscita sud), Caretta Shiodome (ispirato alle principesse Disney) e le luci attorno all’area di Marunouchi, quest’anno a tema eco-sostenibile. Se invece volete andare fuori Tokyo, provate le luci di Yomiuriland! 

Seguitemi su Instagram per le luccicosità!

Pranzare sotto i boccioli di pruno

A febbraio cominciano a fiorire i pruni in giro per Tokyo, quindi se avete in mente dei festeggiamenti più tranquilli o non avete tempo la sera, potete preparare o acquistare un bento e andate a fare hanami invernale. Hanegi Park, con i suoi 650 alberi, è perfetto in questo periodo: il Setagaya Ume Matsuri (festival del pruno) si tiene dal 9 febbraio al 3 marzo. Tornate nel weekend per eventi culturali come esibizioni col koto o cerimonia del tè; potreste anche provare a preparare del mochi da zero! Oltre a vari stand dedicati al giardinaggio, ci sono ovviamente quelli che vendono cibi a base di prugne, dalla gelatina ai daifuku, e classico street food giapponese.

Fare scorpacciate di cioccolato

Cioccolata calda in qualche locale? Cioccolatini in qualche lussuosa pasticceria di Ginza? Cioccolata fatta in casa? Non solo! In questo periodo molti ristoranti di catene alberghiere offrono merende, pranzi e cene a base di cioccolato. Ordinate il menu speciale, è un po’ più caro, ma vi rifarete gli occhi e il palato. Non dovete necessariamente essere in coppia: andate con gli amici per una giornata diversa dal solito. Questi ristoranti sono spesso abbastanza in alto da permettervi di ammirare la città dall’alto, se volete questa meravigliosa aggiunta. Cercate il nome dell’hotel o ristorante che vi interessa o che avete nelle vicinanze per informazioni dettagliate sull’evento.

Fare una crociera sul Sumida

Non vi va di vedere le luci di Tokyo dall’alto? Potreste però trovare interessante e romantico osservare il tramonto e l’effetto delle luci sull’acqua. Anche per le crociere c’è l’imbarazzo della scelta, ma se volete qualcosa di speciale, scegliete un programma con cena. La Symphony Tokyo Bay Cruise parte da Hinode e, passando sotto il Rainbow Bridge, vi porterà ad ammirare Tokyo Disneyland e l’aeroporto di Haneda. Scegliete posto e menu (le due cose vanno di pari passo) per una cena di lusso sul Sumida. La Symphony Tokyo Bay Cruise parte anche a pranzo e al tramonto.

 

 

 

Cover photo: verchmarco Champagnerflasche mit zwei Gläsern und Schokoherzen auf rotem Bettbezug aus Satin via photopin (license)

Rispondi