Realtà giapponesi: gli Idol

Image by asahigirl.deviantart.com/

Negli ultimi anni, gli idol sono diventati un fenomeno molto popolare in Giappone. Molti giochi, anime e manga sono stati sviluppati sul tema idol, tanto che anche in Occidente molti hanno cominciato ad amare personaggi e storie in anime come Love! Live!, Aikatsu! e le serie Pretty Rhythm, solo per citarne alcuni. Il messaggio in questi media è molto bello – gli idol sono tutti amici, ma anche rivali che non si fanno ‘sgambetti’ – ma nella vita reale probabilmente vedrete idol anche un po’ più competitivi.

Ma chi è un idol? Generalmente un idol è qualcuno (maschio o femmina) giovane, kawaii, bello, che si fa strada nei cuori dei fan con la propria gentilezza. I fan di solito prendono un idol come modello: un idol è un esempio di una persona che, lavorando duramente con volontà di ferro, può diventare qualsiasi cosa voglia crescendo. Gli idol lavorano nel settore dell’intrattenimento come modelli, cantanti, ballerini, attori, con un calendario pesante, in modo che possano concentrarsi sul proprio lavoro: come negli anime, l’amore è vietato, perché un idol deve amare (e essere riamato da) tutti, non solo una persona.

Il fenomeno degli idol ha avuto inizio negli anni ’70, a seguito della popolarità acquisita da Sylvie Vartan nel film francese Cherchez l’idole, noto in Giappone con il titolo Aidoru wo sagase. Da allora tantissimi idol hanno fatto capolino nell’industria musicale negli anni ’80: alcuni scomparvero rapidamente dalla scena, mentre altri sono famosi ancora oggi, come Matsuda Seiko, cantante pop e cantautrice. I media giapponesi si riferiscono a Matsuda come “idol eterno” per la sua lunga carriera: è una degli artisti bestseller giapponesi di tutti i tempi, essendo tra i primi dieci per molti suoi album e singoli da solista.
Negli anni ’90, quando l’industria musicale investì di più nella musica rock, gli idol cominciarono ad avere caratteristiche e definizioni particolari: i net idol promuovono la propria attività attraverso Internet, gli idol locali si concentrano su una certa area, idol seiyū lavorano come doppiatori, i variety idol sono noti principalmente per le partecipazioni a spettacoli televisivi; gli idol possono anche lavorare come modelli per riviste di moda e designer e molto altro ancora.

Negli ultimi anni il Giappone ha visto l’ascesa di molti gruppi idol: cominciamo con le ragazze. Il gruppo di idol femminile più popolare per il biennio 2013-2015 è Momoiro Clover Z – hanno collaborato con artisti internazionali, come la rock band KISS e Lady Gaga, e hanno cantato una serie di anisong, tra cui Moon Pride di Sailor Moon Crystal. AKB48 detiene il Guinness World Record per il più grande gruppo pop nel mondo; è uno dei protagonisti della scena musicale giapponese, con più di venti singoli al top delle charts. Altri gruppi includono Rev. of DVL (con  Hashimoto Kanna, conosciuta come l’idol che appare “una volta in un millennio” per la sua freschezza e dedizione), Perfume (gruppo di tre membri al quindicesimo anno di attività) e Morning Musume.

photo credit: kndynt2099 MCZ-017 via photopin (license)

Il gruppo idol maschile più popolare degli ultimi anni è Arashi, che festeggia 20 anni di attività l’anno prossimo, è costantemente presente nel settore con musica, drammi, varietà e pubblicità. A maggio 2015, il gruppo aveva venduto più di 30 milioni di dischi, diventando la seconda boyband in Asia per numero di vendite. I gruppi famosi includono Exile, band di 19 membri con oltre 20 milioni di dischi venduti in Giappone, e Sandaime J Soul Brothers – la terza generazione di J Soul Brothers, fondata dal leader di Exile – attualmente classificati secondi dopo Arashi.

Gli idol in gruppo indossano abiti con un design simile, ma utilizzano colori diversi per essere facilmente riconoscibili dai fan ai concerti. Questi abiti hanno di solito stili carini e possono essere facilmente riprodotti dai fan, soprattutto in eventi cosplay; le canzoni sono orecchiabili e la coreografia è relativamente semplice da ricordare, creando così un legame più forte tra fan e idol. Ogni idol può scegliere se continuare una carriera nel mondo dello spettacolo o ritornare alla vita normale dopo il periodo di maggior successo.

Sandaime J Soul Brothers in 2014 by Avex Group [CC-BY-2.0]

Ci sono artisti che lavorano per agenzie di intrattenimento che sono considerati idol, soprattutto se si pensa alla parola “idolo” in senso più ampio. La parola si applica alle persone o alle band che raggiungono il successo in Giappone: ad esempio, il gruppo sud-coreano KARA o gli One Direction sono fatti facilmente rientrare nella categoria “idol” nella maggior parte delle classifiche.
Un modo semplice per iniziare una carriera da idol per chi vive al di fuori del Giappone è quello di diventare net idol: iniziare a pubblicare cover di canzoni e imitare le coreografie di gruppi giapponesi famosi o creare il tutto da zero, partecipare a eventi locali per aumentare il numero di sostenitori. Un esempio di net idol è Beckii Cruel, una ragazza britannica che è stata scoperta attraverso YouTube e ha poi firmato con un’agenzia giapponese.

Anche se molte persone pensano erroneamente che gli idol non abbiano grandi talenti per cantare o ballare, poiché pensano che gli idol non sono davvero cantanti o ballerini professionisti, gli idol sono persone che lavorano duramente, sono un esempio per molti fan e sono in grado di rendere felici la gente. E, con eventi dedicati durante tutto l’anno, gli idol sono davvero un grande successo!

 

Della stessa serie, Realtà giapponesi: i konbini.

Twitter: @hime_tokyobee / FB: Hime on the road 

Follow me

Rispondi